Comunicato Basta Merda in Mare - Salento Uno - 13 febbraio 2016
Data: Martedý, 16 febbraio @ 14:50:20 CET

Accolgo con gioia la decisione di totale modifica del progetto relativo alla gestione dei reflui fognari del depuratore consortile di Sava Manduria Avetrana con scarico a mare a San Pietro in Bevagna, nei pressi della Salina dei monaci, avversato dai comitati di Manduria Erchie Avetrana ed altri, ai quali mi stringo con affetto, avendo condiviso momenti di lotta e sensibilizzazione culturale.
Quanto accaduto rappresenta una speranza anche per Nard˛, dove - evidentemente - una diversa capacitÓ politica avrebbe potuto portare a risultati soddisfacenti per il territorio, per le marine e per Porto Cesareo. E ci˛ anche in considerazione delle posizioni d'avanguardia raggiunte mesi fa, proprio a Nard˛, e poi inspiegabilmente demolite dagli stessi politici che le avevarno recepite!
Quanto accaduto a San Pietro in Bevagna Ŕ un punto d'arrivo per i comitati civici di quelle zone ed un punto di partenza per Nard˛, Porto Cesareo e tutti i territori interessati a progetti simili.
Dobbiamo essere in grado di innescare una rivoluzione culturale ed ambientale, che riequilibri il fabbisogno idrico delle nostre terre e garantisca la massima salvaguardia del mare.

Agostino Indennitate
Comitato NoTub
Bastamerdainmare Salento Uno.







Questa notizia proviene dal sito Associazione Basta Merda in Mare
http://www.bastamerdainmare.it

L'URL di questa news Ŕ
http://www.bastamerdainmare.it/modules.php?name=News&file=article&sid=143