BMIM su Facebook
Seguici anche nella nostra pagina Facebookla pagina Facebook di BMIM

 Chi online
In questo momento ci sono in linea 2 Visitatori(e)

 I nostri libri
Un mare senza voce... tra flussi e rifussi
Il mare non  una fogna blu
Scatologia alla riminese

 5xMille
Il 5 per mille a Basta Merda in Mare

 La sentenza
La sentenza del giudice Talia nel processo al Sindaco Giuseppe Chicchi -1995

 La pagina dei TOP
Clicca qui per scoprire le pagine pi visitate del sito

Il discorso del Presidente di Basta Merda in Mare, Luca Randi





Sigismondo d'Oro 2021

 

Buonasera a tutte e a tutti.

È per noi un momento di grande gioia, siamo felici ed onorati di ricevere questo premio per il quale ringraziamo il Sindaco, l'amministrazione e l'organizzazione tutta. Io penso che l'assegnazione di questo riconoscimento alla nostra associazione, questa riconoscenza, sia un po' la celebrazione di una vittoria importante di Rimini. Rimini è infatti arrivata prima.

Nel dopoguerra, nel periodo della ricostruzione, tutti i comuni hanno pensato, per motivi anche comprensibili, quasi esclusivamente al “sopra”. Certo per un tempo troppo lungo. Ora tutte le città, tante, che si affacciano sul mare e che hanno una storicità di insediamenti urbani, saranno obbligate, in un certo senso, ad occuparsi del “sotto”. Quando cominceranno a mettere mano al sistema fognario Rimini molto probabilmente, verosimilmente, avrà già finito e risolto. La nostra, di riconoscenza, non può che non andare, ad un grande uomo di mare, l'indimenticato Ammiraglio Cingolani che gettò il seme con un esposto alla procura della Repubblica nel 1993; e ad un grande Sindaco Andrea Gnassi, che entrò subito in sintonia con noi fin dai primi giorni del suo mandato, e attraverso un lavoro puntiglioso del PST ha permesso di arrivare a quell’opera di valore internazionalmente riconosciuto che è il PSBO.

Ringrazio tutti i presidenti che mi hanno preceduto nel ruolo, i vice-presidenti, i tesorieri – anzi il tesoriere con la T maiuscola, visto che è stato sempre Simone, un autentica colonna per me – i soci fondatori, i membri del comitato direttivo, tutti gli iscritti e attivisti che hanno prestato il loro volontariato in questi più di vent'anni. Usando una metafora nautica, come gli piace spesso fare, Sergio dice che il successo dipende dall'equipaggio; io dico che aver avuto uno skipper come lui ha fatto la differenza. Ma vabbè. Poi ci sono gli enti, le associazioni che abbiamo incrociato nella nostra lunga attività, insieme alle persone studiose, esperte dei settori più vari – biologia marina, depurazione e via dicendo – che ci hanno aiutato, ascoltato, hanno chiesto, hanno fornito spunti e idee. L'elenco sarebbe lunghissimo, voglio solo citare un nome che è quello di Vito Tartamella.

Vito Tartamella è uno psicolinguista, forse il maggiore esperto di turpiloquio al mondo, che ha fatto una ricerca di tutti i loghi scurrili utilizzati in Italia negli ultimi 40 anni, e l'ha pubblicata sul suo blog parolacce.org. Ci contattò per questo 4-5 anni fa, chiese informazioni su di noi, e citò la nostra assoluta singolarità. Finimmo anche sui quotidiani nazionali: “le parolacce sono usate non solo come insegna per vestiti, alimenti o gadget ma anche per attività di tipo culturale, è il caso dell'associazione ambientalista riminese, ecc...”. Gli abbiamo immediatamente scritto per metterlo al corrente della splendida novità: le parolacce entrano nella storia del “Sigismondo d'Oro” e quindi nel settore delle onorificenze di prestigio. Ci ha risposto così: “Siete straordinari, mi sono emozionato a leggere questa notizia, grazie di averla condivisa; ovviamente ho aggiornato il blog. Un abbraccio forte.” Evidentemente le parolacce sono in grado anche di commuovere. Grazie ancora









Copyright © by Associazione Basta Merda in Mare Tutti i Diritti Riservati.

Pubblicato su: 2021-12-23 (53 Letture)

[ Indietro ]




Questo sito stato ideato da Simone Mariotti adattando e modificando una versione del PHP-Nuke disponibile nel sito www.phpnukefordonkeys.com. PHP-Nuke (www.phpnuke.org) un software libero rilasciato con licenza GNU/GPL (www.gnu.org).
Generazione pagina: 0.12 Secondi