Condividi su:
Share |

 BMIM su Facebook
Seguici anche nella nostra pagina Facebookla pagina Facebook di BMIM

 I nostri libri
Un mare senza voce... tra flussi e rifussi
Il mare non è una fogna blu
Scatologia alla riminese

 Invita un amico
Segnala il sito a un amico

 Chi è online
In questo momento ci sono in linea 12 Visitatori(e)

 La pagina dei TOP
Clicca qui per scoprire le pagine più visitate del sito

 5xMille
Il 5 per mille a Basta Merda in Mare

 La sentenza
La sentenza del giudice Talia nel processo al Sindaco Giuseppe Chicchi -1995

Rassegna stampa 2013 - (seconda parte)




Torna alla prima parte

Vai alla terza parte

Vai alla quarta parte

Torna all'indice della rassegna stampa


Ponte di Tiberio. Le “attrazioni” alghe stagnanti e condotte in bella mostra. – La Voce di Romagna, 07/05/2013.
Mare Pulito. Fogne, arriva il ministro all’Ambiente Orlando. Petitti: “Servono fondi”. Per separare le reti occorrono 139 milioni di euro di cui 88 sono ancora da reperire. Lunedì pomeriggio l’incontro tra la on. Petitti (Pd) e Andrea Orlando. “ A Rimini già entro questo mese per approfondire il tema Psb” – Nuovo Quotidiano, 08/05/2013.
Piano di balneazione, la Petitti incontra il ministro Orlando. Illustrato il progetto. Entro Maggio visita a Rimini – Corriere Romagna, 08/05/2013.
Prime mosse. Il piano fogne di Rimini sul tavolo del ministro all’Ambiente e Orlando è atteso in città entro mese di maggio – 08/05/2013.
Operazione mare pulito. Il ministro Orlando in campo per le fogne. Rimini punta ai finanziamenti da Roma. Il responsabile dell’Ambiente in Riviera per affrontare l’emergenza - Il Resto del Carlino, 08/05/2013.
Miramare protesta: “esclusi dalle fogne”. Lo sfogo di Berliniassoc. Miramare Wiva). Un bilancio “assia triste” dopo 7 anni di promesse non mantenute,alla Novarese in giù. Hera: “Nel 2018 chiusi tutti gli scarichi” – La Voce di Romagna, 14/05/2013.
Cartelli per oltre 1 chilometro. Lavori alle fogne per l’A14 oggi possibili sversamenti di reflui in mare Adriatico – Corriere Romagna, 14/05/2013.
Romagna. Mare Nostrum sempre più blu. Romagna, bandiere confermate. Il premio a Bellaria-Igea Marina, Cattolica, Cervia, Cesenatico, i Lidi Comacchiesi, i Lidi Ravennati, Misano Adriatico e San Mauro Mare – La Voce di Romagna, 15/05/2013.
Disagi. Questione di m… lettera di Alessandro Z. - La Voce di Romagna, 15/05/2013.
Solo tre le bandiere blu 2013, Rimini e Riccione rinunciano – Nuovo Quotidiano, 15/05/2013.
Il ministro Orlando: “Ok al potenziamento dei depuratori”. Il ministro conferma l’arrivo a Rimini per discutere il piano balneazione. Petitti: “Occasione importante” – Corriere Romagna, 18/05/2013.
Piano Fogne, il ministro: “Rafforzare i depuratori”. Andrea Orlando conferma la disponibilità a incontrare gli enti locali – Nuovo Quotidiano, 18/05/2013.
Lettera di Sergio Giordano (presidente di BMIM). Il Ministro Orlando in visita a Rimini dove si nutre la speranza di poterlo omaggiare dei libri dell’associazione – Corriere Romagna, 20/05/2013.
Cronache Malatestiane di Giuliano Bonizzato. I reflui del depuratore devono fertilizzare i campi non il mare – La Voce di Romagna, 20/05/2013.
Risanamento “Isola”, finalmente si comincia. Comune - Hera, incarichi affidati a parenti stretti – La Voce di Romagna, 21/05/2013.
Balneazione. Divieti, nuova bandiera biancorossa e in 18 ore sparirà l’acqua nera. Bastano 18 ore di pausa e l’acqua nera non c’è più. Cambiano i tempi stabiliti da Arpa e Ausl per i divieti dopo l’apertura delle paratie ma si allarga il fronte mare vietato. Potenziata l’informazione, nuova bandiera biancorossa. Intanto a santa Giustina si attende l’inizio lavori – La Voce di Romagna, 25/05/2013.
Estate sul filo. Bagni proibiti “soltanto” per 18 ore ma il divieto si allarga per chilometri. Scarichi a mare: cambiano le regole nel caso di maxi piogge. Durante lo scorso anno gli scarichi a mare sono stati aperti 11 volte. 1.561 i metri di divieto è questo  il tratto di mare più lungo che sarebbe vietato ai bagni ed è quello dell’Ausa, 750 mt a sud e 750 metri a nord e comprende una cinquantina di stabilimenti balneari – Il Resto del Carlino, 25/05/2013.
Bagni, divieti su 12 km. Lo stop riguarderà l’intero specchio d’acqua. All’Ausa 1500 metri. Ma durerà 18 ore anziché 24. Cambiano le regole sulla balneazione in caso di apertura degli sfioratoi. Con intensi acquazzoni sarebbero guai infatti rischio per 12 km su 15. Scatterà sull’intero specchio d’acqua, non più solo per 600 metri. La Visintin: “il nostro mare è okay” – Nuovo Quotidiano, 25/05/2013.
Balneazione, il divieto si allarga. Sfioratori aperti in caso di pioggia: aumenta il litorale interessato, tutto ok dopo 18 ore. L’assessore all’Ambiente Sara Visintin ha presentato la nuova ordinanza comunale in vigore da questa mattina fino al 7 ottobre . Comunicazione: esposti 155 cartelli in cinque lingue. Nella peggiore delle ipotesi “chiusi” 12 chilometri di arenile – Il Resto del Carlino, 25/05/2013.
Spiaggia. Dopo le piogge di sabato aperti gli scarichi a San Giuliano e Rivabella. Scattano i primi divieti di balneazione – Il Resto del Carlino, 27/05/2013.
Non è un buon debutto, divieti a Rivabella e San Giuliano Mare – La Voce di Romagna, 27/05/2013.
Cronache Malatestiane di Giuliano Bonizzato. Piano Alpina Acque – La Voce di Romagna, 27/05/2013.
Bilancio. Nonostante i buchi a sorpresa Imu e Irpef restano invariate. La tassa di Soggiorno? “Un imposta di scopo sulle Fogne” – La Voce di Romagna, 08/06/2013.
Tassa di soggiorno per le nuove fogne. Il Comune: “i cinque milioni d’incasso destinati al Piano per la Balneazione” – Il Resto del Carlino, 08/06/2013.
Comune. Acquarena affonda tra i veleni. Bufera sul piano delle fogne – Il Resto del Carlino, 12/06/2013.
Arrivano i fondi per le fogne. Incontro a Roma per 36 milioni di contributi europei. Svolta a Roma per le nuove fogne il ministro orlando spinge su Bruxelles per chiudere tutti gli scarichi. Vertice al ministero con i tecnici di Hera e del Comune di Rimini. Sono previsti investimenti per 137 milioni e di questi quasi 50 sono già coperti. Per le fogne saranno usati i 5 milioni incassati dalla tassa di soggiorno – Il Resto del Carlino, 14/06/2013.
L’incontro di Miramare. L’assessore Visintin: “I prossimi interventi partiranno a Rimini Sud” e “Potrebbero esserci dei rincari delle tariffe per finanziare i lavori”. “Abbiamo modificato il progetto per chiudere tutti gli scarichi” – Il Resto del Carlino, 14/06/2013.
Cartelli balneazione: ecco i fondali di Rimini. Immagini su 155 plance. Visintin: “Il nostro mare non è solo quello quando si scarica” – Corriere Romagna, 14/06/2013.
Piano Città. Il Contratto con il Ministero. Pioggia di soldi, via il restyling a Rimini Sud. Il Comune investe quasi 10 milioni a Bellariva: viabilità, fogne e sottopasso di via Portofino. Il finanziamento arrivato da Roma. Il Sindaco. “Pronti a dare nuovo impulso” – Corriere Romagna, 15/06/2013.
Grazie al Piano Città Nove milioni per fogne e viabilità. Gnassi: “Interventi alle fosse Colonnella 1 e 2 e Macanno. Dorsale lungo la statale per connettersi a S. Giustina” – Nuovo Quotidiano, 15/06/2013.
Rivoluzione a Rimini Sud. Fogne e strade ma anche meno case. Un intervento da 9 milioni e 300mila euro. Il Comune punta a ridurre il carico immobiliare del 40% – La Voce di Romagna, 15/06/2013.
Per sbloccare via Portofino il Comune taglia 130 alloggi. Oltre 9 milioni di euro per viabilità e fogne – Il Resto del Carlino, 15/06/2013.
Balneazione. Gnassi: “Entro pochi giorni tempistica e interventi” – Il Resto del Carlino, 15/06/2013.
Fogne, virtuosi della depurazione. Lettera a la Voce di Romagna del lettore Geramo Gebastianelli – 16/06/2013.
Noi riminesi di Carlo Andrea Bernabè. Freud “indaga” sulle fogne – Il Resto del Carlino, 16/06/2013.
Cattolica. Il piano anti allagamento. Via Caduti del mare, si sdoppiano le fogne – Corriere Romagna, 18/06/2013.
I dati del Ministero, Ecco perché il nostro mare ora è  pulito al 96 per cento. Aumentano quasi del 5% le coste balneabili. I turisti più informati, i depuratori usati meglio. In Emilia Romagna e Veneto le percentuali più alte di spiagge pulite, in coda L’Abruzzo – Corriere della Sera, 18/06/2013
Sulle coste italiane splendono le 3 stelle. I mari promossi dal rapporto del ministero della Sanità- “Però bisogna fare di più nelle aree vicino alle grandi città”. I bocciati sono 61 tratti rivieraschi(l’1,3 % del totale) contro i 21 dello scorso anno per eccessiva presenza di batteri, gli inquinanti “diluendosi nel mare o in laghi e fiumi raggiungono livelli di concentrazione ininfluenti per la salute”. Informazione su portale acque.salute.gov.it – La Stampa, 18/06/2013.
Mercato Ittico, la polemica non si placa mentre BMIM ha tuonato contro le migliaia di litri di gasolio con le quali le barche inquinano ogni giorno l’Adriatico – Nuovo Quotidiano, 22/06/2013.
Hera. “Soluzione raggiunta sul problema delle fogne. Trovato feeling con Gnassi”. Esulta l’AD Chiarini di Hera. “Fatti interventi straordinari: col sindaco eravamo partiti male” – Corriere Romagna, 22/06/2013.
Hera: Bilancio di Sostenibilità. Balneazione e rete idrica le priorità. Entro la primavera 2015 verranno chiusi 3 degli 11 scarichi a mare presenti a Rimini. “Impegno per il dialogo con il territorio” dice l’ad Chiarini - La Voce di Romagna, 22/06/2013.
Pesca. Un settore da riorganizzare. Lettera di Sergio Giordano, presidente di BMIM - Corriere Romagna, 22/06/2013.
Goletta Verde, sentinella dell’ecosistema. Legambiente: la tradizionale iniziativa farà tappa a Porto Garibaldi e a Rimini dove, tra l’altro si parlerà di Fogne – La Voce di Romagna, 22/06/2013.
Mercato Ittico, comparto da rifare. Lettera di Sergio Giordano (BMIM) - La Voce di Romagna, 23/06/2013.
Nubifragio Mortale. L’inferno d’acqua fa una vittima. Strade e case allagate. La furia del maltempo, grandinata e un nubifragio che si verifica ogni 100 anni. Non si contano gli allagamenti – Corrierre Romagna, 25/06/2013.
Bomba d’acqua e Rimini s’allaga. La città sepolta dal nubifragio, due morti, strade e sottopassi bloccati, case e negozi devastati. Muore 89enne investita dal muro d’acqua. In prefettura un tavolo di crisi. Hera: “Una probabilità di ricaduta ogni 100 anni”. Due ore da incubo salvati madre e due fratellini in un’auto sommersa, tratte da un canale due donne. 145,8 millimetri d’acqua. Un totale impressionante. La “Bomba” Il segnale del pluviometro dell’Arpa, stazione di Rimini Ausa, da giorni fermo sullo zero, si è impennato vertiginosamente con il passare delle ore. Termometro sceso di 12°. Previsioni? Ci proviamo: settimana d’instabilità. Temporali possibili almeno fino a giovedì. Nessun altra città della costa ha subito una tale furia: solo a Cattolica registrato qualche problema analogo. Parola all’esperto. Ghetti “Evento imprevedibile ed anomalo. Ma sul perché ciò avvenga non c’è chiarezza”. Cosa non è andato: nel caos la Protezione Civile ritarda l’allerta, Meteo.it con il sole durante la tempesta – La Voce di Romagna, 25/06/2013.
Dramma sulle strade e nelle case. Le conseguenze : Chilometri di coda sulle principali arterie, abitazioni piene d’acqua con danni ingenti, attività devastate in ogni parte della città. Una situazione che non si ricordava da decenni. A tarda sera esplode il risentimento di chi è rimasto in balia del tanfo e del putridume. Scene apocalittiche prima, dopo e durante la tempesta. E ora si fa la conta del disastro – La Voce di Romagna, 25/06/2013.
Cittadini infuriati. La Rabbia: “Fogne, non le Feste” – La Voce di Romagna, 25/06/2013.
Allagato il Tunnel della A14 di Covignano. Si è creata una colonna di 12 chilometri, automobilisti infuriati. “A14, il cantiere è da sequestrare” – La Voce di Romagna, 25/06/2013.

Riviera sott’acqua, un disastro, Una donna morta annegata a Santa Cristina. Allagamenti ovunque. In un’ ora caduti 122 millimetri di pioggia. La rabbia dei cittadini: “Fate le fogne non le piste ciclabili”. Hera: “un evento che non si verificava dal 1940” La tempesta d’acqua ha riversato 90 mm in soli 30 minuti. Centralini di vigili del fuoco e polizia municipale presi d’assalto. Le fogne subito in tilt in molte zone. In strada e sul web i riminesi se la prendono con gli interventi fognari non fatti. L’appello al Sindaco: “ Ora basta tutto il resto deve passare in secondo piano”. Disagi anche nelle sedi dei giornali, attività ferme per ore. Hera: “ Le situazioni più critiche a Viserba, Covignano, Gaiofana e Marina Centro”. Chiusa l’autostrada: è stata riaperta solo intorno alle 23,45. Pioggia mista a grandine. Aperti tutti gli scarichi a mare – Nuovo Quotidiano, 25/06/2013.

Terrore e morte. Bomba d’acqua semina il panico in riviera: due le vittime. Danni incalcolabili. L’Apocalisse arriva dal cielo: terrore e due morti. Anziana annega a Santa Cristina travolta dalla piena, un uomo colpito da infarto. L’ambulanza resta bloccata. Due donne intrappolate nell’auto in A14 “Eravamo sicure di affogare”. Caduti in un’ora 123 mm di pioggia. Mai così dal 1920. Su Facebook esplode la rabbia. Case e negozi affondano: “L’acqua entrava dappertutto”. Scene drammatiche negli alberghi di Marina Centro, momenti di tensione tra alcuni cittadini e i vigili. Hera. “Siamo intervenuti subito” – Il Resto del Carlino, 25/06/2013.

Il Commento di Carlo Andrea Barnabè: Il sindaco in ammollo – Il Resto del Carlino, 26/06/2013.

La Furia del Mostro. Esplode la rabbia e si contano i danni: viaggio nelle zone colpite dall’uragano. La “bomba” esplode nelle Fogne. Gnassi: “Non potevamo fermarla”. Il sindaco promette interventi, ma per i riminesi la “misura è colma”. Il sindaco “tormentato” nel mirino della rete. Tra le macerie si scatena la rabbia: “E’ stato come uno tsunami”. Da Marina centro al Corso d’Augusto: negozianti, operatori e residenti accusano il Sindaco Gnassi e Hera. Il disastro di Piazzale Kennedy quando l’Ausa è tracimato il Bagno Nettuno  è stato sommerso da mezzo metro d’acqua. Nel punto Snai quaranta cm di acqua in sala e 1 metro nell’interrato ci saranno almeno 100mila euro di danni. “Un Everest d’acqua si è abbattuto su Rimini”. Nessun allerta, ma la Protezione Civile si difende. Gli agricoltori in ginocchio: “Azzerato il lavoro di un anno”. Piove in Tribunale, udienze in tilt – Il Resto del Carlino, 26/06/2013.

La rabbia dopo la tempesta. Valanga d’acqua da Covignano ha ucciso una donna. Si contano i danni il giorno dopo, intere zone in ginocchio. L’unità di crisi: “L’emergenza è stata contenuta”. Centinaia di negozi allagati, chiude la Valentini sotto due metri d’acqua. Nel centro storico tra i commercianti distrutti. Il sindaco: “ Evento eccezionale, reagiremo”. I fossi sono stati chiusi e il terreno al campo di don Pippo è stato alzato. Carcere travolto dalla fiumana, Tribunale allagato. Evacuata un’ala dei Casetti, un’auto blindata scaraventata contro il cancello. Raffica di udienze rinviate. A Marina Centro clima da “day after”. E resta il divieto di balneazione. “Tombini pieni di sporcizia”. Zanzini (presidente del comitato di marina Centro): “Evento eccezionale,ma anche poca manutenzione”. Tra piazza Kennedy e via Fiume il remake degli eventi del 2011. In Corso d’Augusto si fa la conta dei danni. Acqua a valanga dalla Fossa Patara, parte dell’antico sistema fognario della città. Chiuso il supermercato allagato sotto la Coin. L’iniziativa del distributore di benzina di via XXIII Settembre: Fatica, sudore e solidarietà. Autolavaggio gratis degli interni per chi ne ha bisogno. “Pazzesco, faremo causa al Comune” nei garage fino a 2,45 metri d’acqua. Diverse attività costrette a chiudere, situazione critica al City Conad, al bar Divina e a il Maggiolino. Tra i residenti e negozianti della zona della vecchia Fiera. Il giorno dopo case e negozi sono ancora da ripulire. Agricoltura messa in ginocchio dalla grandine. Compromessa la produzione in vigneti, oliveti, cereali, colture di portaseme e di girasole. La Provincia valuta sgravi fiscali. Impianti fuori usa alla Valentini, la produzione si ferma per giorni, macchinari completamente sommersi da due metri e mezzo d’acqua. Arlotti (onorevole Pd): “Unavera calamità naturale”. Miserocchi (Pdl): “Da decenni nessuno fa niente”. Il sindaco Gnassi fa il punto sugli interventi e ringrazia i riminesi per “lo spirito di solidarietà e collaborazione”. Quaranta unità messe in campo dal Comune, 16 squadre della Protezione civile, 17 quelle dei Vigili del fuoco. Ma sulle “Fogne” resta alta la polemica e lui dice. “La prossima settimana presenteremo il piano organico degli interventi”. E sul Web ci si divide Pro o contro il Sindaco? C’è chi apre il gruppo che ironizza:” E’ tutta colpa di Gnassi” e chi lo attacca. * (ndr. Queste righe che sono state scritte sono solo i titoli e sottotitoli presenti nel giornale) – Nuovo Quotidiano, 26/06/2013.

Subito Atti Eccezionali. Servono più soldi per il Piano Fogne. Intervento del direttore del NQ, Claudio Casali – Nuovo Quotidiano, 26/06/2013.
The Day After. Rimini ferita e i turisti fanno le foto. L’evento del secolo, lo ha definito Gnassi. La grandine mette in ginocchio l’agricoltura. Centro Storico, quintali di merce sui marciapiedi. Succede in via Saffi e a Marina Centro. Indino (Confcommercio) lancia il sostegno al reddito. Grottarossa: Sos dal via del Lupo. Marina Centro La sabbia non drena, palude in spiaggia. Al Bagno 26 , come in altre attività vicine, acque putride fra gli ombrelloni con i bagnanti che si adeguano. Di colore scuro, odore nauseabondo è conseguenza del nubifragio che anche al mare ha creato molti problemi. Prefettura, prosegue il coordinamento. Resa di Gnassi: “E’ l’evento del secolo”. Prossima settimana il punto a Palazzo Garampi e ennesimo annuncio sul PSB. Balneazione vietata per quasi 11 chilometri di costa. “Meno feste più opere pubbliche” lo sfogo dei cittadini sui social network. Preso di mira il primo cittadino. Dopo il nubifragio face book diventa l’Arena e qualcuno si inventò il profilo “E’ colpa di Gnassi”. Arlotti e Petitti “calamità naturale, valutiamo richiesta interventi del Governo”. Distrutte molte coltivazioni, sos dell’agricoltura in provincia. In via Serpieri Conad sott’acqua e la visita del Sindaco. L’alluvione a Santa Cristina, gli sfollati. “tutti i fossi sono stati tombinati”. Processi impossibili. Cavalcavia, tante le occasioni perdute. L’aver realizzato nella zona Sud solo sottopassi all’origine dei gravi disagi di lunedì, negli anni ’60 si è discusso sulla tipologia delle opere sostitutive dei passaggi a livello – La Voce di Romagna, 26/06/2013.

L’Avvelenata di Bruno Sacchini. Nubifragio devastante. Perché quelle fogne sono una torta marcia – La Voce di Romagna, 26/06/2013.

Il Conto del Nubifragio: Agricoltura in ginocchio e scuole allagate, danni incalcolabili. L’ira dei negozianti allagati: “Niente soccorsi. E chi paga? “Soffitto crollato nel supermarket Conad di via Serpieri devastato. “Niente fogne? E noi non paghiamo la Tares”. Ieri in città tutti armati di pompe idrauliche, stracci e secchi, Mirino puntato sui telefoni in tilt di vigili e pompieri, i commercianti attaccano: “Chi ci dà indietro i soldi?” Il Tribunale finisce sott’acqua. Udienze sospese o trasferite ai piani superiori. Tempo incerto dita incrociate per sabato con la Molo Street a rischio - Corriere Romagna, 26/06/2013.

Gnassi: pronti 80 milioni per le fogne. Il primo cittadino fa il punto della situazione. Il primo pensiero alla signora che ha perso la vita. Reti da separare e salvaguardia degli sfioratori, Pronti un piano e risorse importanti. Un nubifragio biblico “in trenta minuti sono caduti 90 millimetri d’acqua, roba da paesi tropicali, nessun sistema fognario al mondo avrebbe resistito” - Corriere Romagna, 26/06/2013.

Fogne in mare, c’è il divieto: tutti in acqua. Bagni in acqua ieri ,anche per numerosi bimbi, nonostante i cartelli che impedivano la balneazione. Il blocco scaduto a mezzanotte. Il Comune è intervenuto prima che smettesse di piovere: in funzione cinque pale meccaniche, tre camion e venti uomini. Hotel coi server bagnati, gli Albergatori: “Le paratie non si potevano aprire prima?” - Corriere romagna, 26/06/2013.

Nella capitale delle vacanze il Sindaco finisce nel mirino. – Il Resto del Carlino (nazionale), - 26/06/2013.

La “Bomba d’acqua” finisce in Procura. Rimini, aperti due fascicoli d’indagine per disastro e omicidio colposo. Ma adesso chi indaghiamo, il Padreterno? (il punto di Massimo Pandolfi) – Il Resto del Carlino (pagina nazionale), 27/06/2013.

“Disastro Colposo”. La Procura apre due inchieste sulle cause del nubifragio. Gnassi in soccorso degli alluvionati: “Di fronte a un evento eccezionale serve una risposta eccezionale”. Stasera la discussione in consiglio comunale. Slitterà il pagamento di Imu e Tares. Case e Negozi senza risarcimento: “Nessuna copertura per le calamità, il 95 per cento degli assicurati dovrà pagare i danni di tasca propria. Sversamenti nel mirino della Procura, dove il sistema fognario riminese è già stato oggetto di attenzione da parte degli inquirenti per epidemia colposa – Il Resto del Carlino, 27/06/2013.

Le associazioni lanciano un salvagente a Gnassi, le categorie in trincea con il sindaco “Non buttiamo gli eventi nelle fogne”, e il cielo non dà tregua pioverà anche oggi e domani – Il Resto del Carlino, 27/06/2013.

Noi Riminesi si Carlo Andrea Barnabè. “Ma la colpa è tutta di Gnassi?” – Il Resto del Carlino, 27/06/2013.

Nubifragio. Due inchieste aperte dalla Procura. Ipotizzati il disastro e l’omicidio colposi. Non ci sono indagati. Il Comune chiede lo stato di calamità. Parola ai colpiti. Chi se la prende con il Tg3 e chi ringrazia Cesare. Abbiamo scelto due fra le centinaia di mail, sms e fax in redazione dopo la tempesta. Salvato dai ladri grazie alla forza del nubifragio. Via della Fiera con auto e garage sepolti sotto un metro di putridume. Qui i chiusini sono letteralmente saltati in aria. La Regione si è attivata. Una podistica per raccogliere fondi. Le categorie: Rimini si piega, non si spezza. Meno Eventi e più Fogne: aspro dibattito. Paolizzi (CdR): opere pubbliche, il resto in secondo piano. Ma il turismo non ci sta. Non solo Fogne , ma Strade. Interviene l’esperto dell’AISES: “Inadeguati i sistemi drenanti. Soluzione: la raccolta lineare”. Giudici (Pdl): “Il sottosuolo questo sconosciuto”. M5S: spostare investimenti – La Voce di Romagna, 27/06/2013.

Si indaga per disastro colposo. La Procura apre l’inchiesta. Il Comune ha chiesto lo stato di calamità. Dopo la tempesta, la conta dei danni. Mentre il meteo non dà tregua: attesi altri 100 mm di pioggia entro domani. I giudici intendono verificare se è stato fatto il possibile per evitare l’apocalisse di lunedì. Palazzo Garampi: “Inviate foto e video sui danni subiti”. Si pensa anche a sgravi fiscali. Nel mirino manutenzione e funzionamento delle fogne – Nuovo Quotidiano, 27/06/2013.

Sergio Giordano: “Erano libere dall sabbia ? “. Cappelli: “Scarichi attivati tardi”. Apertura delle paratie a mare . Piovono  dubbi e interrogativi – Nuovo Quotidiano, 27/06/2013.

“Rimini non deve fermarsi”. Nota congiunta da parte delle associazioni. E intanto continua la conta dei danni. Categorie compatte nel chiedere che non si modifichi la politica degli eventi. Sarti, M5S: “No Trc, più Fogne. Così pronti ad aiutare Gnassi”. Il meteo non dà tregua, piogge per complessivi 100 mm entro domani – Nuovo Quotidiano, 27/06/2013.

Balneazione Vietata per 18 ore nelle relative aree. Aperti di nuovo gli scarichi. Sette zone con divieti – Nuovo Quotidiano, 27/06/2013.

L’inferno d’acqua. Nubifragio, aperte 2 inchieste. S’indaga sulla donna morta e sul disastro colposo per allagamenti. La Procura della repubblica vuole capire cosa è realmente successo lunedì. E’ certo: Florida Bernabè è annegata nel tinello della propria casa al pian terreno. Ieri ancora decine di interventi per vigili e protezione civile. Chiesti sconti fiscali e stato di calamità. Associazioni a gran voce: non fermate Molo Street e Notte Rosa – Corriere Romagna, - 27/06/2013.

Intervento di Sergio Giordano come lettera: “Rimini allagata, qual era lo stato delle paratie?” - Corriere Romagna, 27/06/2013.

Rimini “rottamata” dall’alluvione. Duecento auto sono finite nel fango. Si parla di danni per dieci milioni e le officine sono prese d’assalto – Il Resto del Carlino pagina nazionale, 28/06/2013.

Indagine nubifragio: testimonierà Dio… Vitali “Bacchetta” scherzosamente la Procura. “Non mi sembra il caso di cercare un capro espiatorio”. E la Procura replica: “Noi facciamo il nostro dovere, accertiamo i fatti. Non scordiamo che c’è stato un morto” - La Voce di Romagna, 28/06/2013.

Maltempo. Una notte ancora sott’acqua. Soccorsi due automobilisti. Da mezzanotte alle 4 aperti 8 scarichi fognari. Risarcimento danni si offre a dare l’assistenza legale la Lega Consumatori, Lombardi e Piva consiglieri regionali chiedono la calamità – La Voce di Romagna, 28/06/2013.

Cattolica. “Ci allaghiamo, ascoltate i suggerimenti”. Un cittadino della zona di Via Fiume: “Le idrovore partano prima, pochi minuti sono vitali. Vogliamo vedere i dati” – La Voce di Romagna, 28/06/2013.

Convegno. L’UNUCI organizza . “Il Mare si difende da terra” organizzato dall’ing. Gastone Gamberini - La Voce di Romagna, 28/06/2013.


Torna alla prima parte

Vai alla terza parte

Vai alla quarta parte

Torna all'indice della rassegna stampa








Copyright © by Associazione Basta Merda in Mare Tutti i Diritti Riservati.

Pubblicato su: 2014-02-12 (716 Letture)

[ Indietro ]




Questo sito è stato ideato da Simone Mariotti adattando e modificando una versione del PHP-Nuke disponibile nel sito www.phpnukefordonkeys.com. PHP-Nuke (www.phpnuke.org) è un software libero rilasciato con licenza GNU/GPL (www.gnu.org).
Generazione pagina: 0.12 Secondi